Il Retablo di Avegno Chiesa Santa Margherita di Avegno

 

 

Il retablo di Avegno
Ospite nella Chiesa di Testana

Via Testana F. Chiesa, Avegno (GE) 16030
 
 

Nella chiesa dedicata a Santa Margherita, a Testana, è custodita un’opera d’arte che in Italia non ha eguali. Il Retablo è una pregevole pala d’altare scolpita nel legno di quercia d’Olanda e che, sicuramente, fu parte centrale di un’opera ben più grande. Le notizie su come quest’opera sia giunta in Italia non sono certe, alcuni pensano che fosse stata commissionata da un mercante, altri che fosse una preda marinara, quel che è certo è che le prime notizie del Retablo si hanno intorno al 1770, ma l’opera è databile tra il XV e il XVI secolo.

Sulla sua superficie sono incise quattro scene della vita di Gesù: la crocifissione, la deposizione, la sepoltura e la resurrezione mentre sullo sfondo è rappresentata Gerusalemme. Interamente dorata, l’opera misura 2,14 metri di altezza e 2,07 metri di larghezza, con uno spessore di 30 centimetri.
Restaurato nel 1978, il Retablo, è stato esposto a palazzo Spinola nel 1980, adesso si trova nella chiesa di Testana dove lo si può ammirare durante le funzioni religiose.