L'Oratorio di San Rocco

 

Oratorio San Rocco Lerici

 

Arrivando a Lerici, dopo una piacevole passeggiata sul lungomare, troviamo presso Piazza Garibaldi, l’Oratorio di San Rocco, risalente al XIII secolo, 

probabilmente edificato su un precedente “ospitale” per i pellegrini che transitavano nel porto.

Dedicato originariamente ai SS. Martino e Cristoforo, in seguito ad una grave pestilenza, nel XVI secolo, fu intitolato a San Rocco.
Il Santo, protettore degli appestati, viene rappresentato, nell’iconografia tradizionale come un pellegrino con il cappello a larga tesa, il manto, il bastone ed una conchiglia, nell’atto di mostrare la piaga sulla coscia.

Così appare anche nella statua posta in una nicchia sulla facciata dell’edificio.
L’Oratorio, affiancato dall’antico campanile, un tempo torre di guardia del porticciolo, ospita opere interessanti del Cinquecento, come un originale “Madonna della Salute”, dipinta ad olio su ardesia, pietra nera comune nella Liguria di Levante, e la tavola di ignoto pittore ligure con i “Santi Sebastiano e Rocco” (protettori degli appestati) Cristoforo e Martino, cui era dedicato in origine l’oratorio.

Al Fiasella, o ad un suo allievo, è attribuita la tela con la “Sacra Famiglia e i Santi Eligio e Antonio Abate.

 

Lerici Oratorio di San Rocco e campanile