Riomaggiore Stemma

 

RIOMAGGIORE

Splendida Vista

Dopo aver attraversato La Spezia, si imbocca la Litoranea per le Cinque Terre e si arriva a Riomaggiore. Il centro del paese non è raggiungibile in auto, ma un ampio parcheggio a monte permette agevolmente di raggiungere il Borgo o con una breve passeggiata o con un bus-navetta stagionale. Il paesaggio incantevole di Riomaggiore prende vita dal mare. E le colline ed i vigneti a cornice racchiudono le tipiche case dei pescatori attorno alla luminosa Chiesa in stile genovese. Il graziosissimo gioiello urbano vide le sue origini nell’VII secolo d.C. quando uno sparuto gruppo di profughi provenienti dalla Grecia, scampati alle persecuzioni di Leone III°, approdarono sul fortunato lido. Oggi, si presenta come paesaggio sviluppato in verticale, stretto tra due montagne, con la via centrale formatasi dalla copertura del torrente Rivus Maior che ha determinato così il toponimo del paese.

Il territorio divenne proprietà dei Fieschi e quindi della Repubblica di Genova dal 1276. Fu ufficialmente separato dalla comunità di Biassa soltanto nel 1343 e prima di allora i suoi abitanti avevano vissuto sulle alture della costa raggruppati in tre ville: "Cazeni et Montenigro" (Casen e Montenero), "Cacinagola" (Cacinagora) e "Ceroco et lemine" (Saricò e Limen). Successivamente cominciarono a scendere a valle, nei primi decenni del Trecento, dedicandosi all’attività marinara e distinguendosi per la loro abilità nel trasporto di marmi. Tagliata nella roccia, si sviluppa un'incantevole via di collegamento con Manarola, conosciuta come Via dell'Amore, per la bellezza del romantico paesaggio che si può apprezzare nei venti minuti del paradisiaco percorso. Interessante la Chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista, situata nella parte alta del paese, che fa tesoro di preziose opere d’arte del Fiasella e del Maragliano. Il nucleo originario è trecentesco, la parte anteriore è, invece, della seconda metà dell'800.

Una splendida vista si gode inoltre dal colle di Cerricò dove si trovano i resti del Castello che risale ai primi del 1200. Domina il golfo delle Cinque Terre il Santuario della Madonna di Montenero raggiungibile con il caratteristico “ Trenino del Vino”. Riomaggiore è oggi sede del Parco Nazionale delle Cinque Terre, che regolamenta l’angolo marino, ricchissimo di flora e fauna ittica. Il Centro di Educazione Ambientale è uno straordinario percorso botanico, immerso nella sublime macchia mediterranea, che invoglia il visitatore ai racconti della natura, tra soavi postazioni di birdwatching ed un sorprendente ed ispirante “ Percorso della scrittura”. E tra misurati angoli d’incanto, ripresi in molte opere dell’artista Telemaco Signorini, esplode la policromìa vibrante del borgo, che esprime la sensualità di un paesaggio più unico che raro!

 

LUOGHI ED EVENTI DI INTERESSE:

Santuario di Montenero Riomaggiore

 

 

Il Santuario di Nostra Signora di Montenero.