Bonassola Baie del Levante

 

Bonassola Stemma

 

 

BONASSOLA

Borgo di forte vocazione marinara
 

 

 

Si affaccia su un piccolo golfo, chiuso da colline verdeggianti, dove i vigneti e gli esili ulivi sono qua e là protetti da solidi alberi di fico.

Borgo di forte vocazione marinara, raccolto da due speroni rocciosi che lo preservano dalle insidie dei venti e dalle onde del mare, nacque come luogo di rifugio dalle scorrerie saracene. 

E non a caso, per la forte unità dei suoi abitanti, nel 1509 venne fondato un primordiale istituto “ assicurativo” per riscattare i cittadini caduti in mano ai terribili predatori dei mari. 

Sono ancora visibili i resti del Castello costruito per ordine di Castruccio Castracani degli Antelminelli. 

Proprietà dei vescovi di Luni fino alla fine del XI secolo divenne feudo dei Da Passano e successivamente rimase sotto il controllo della Podesteria di Framura che faceva parte dell'ordinamento della Repubblica Genovese. 

Ma escluse le invasioni dei Pirati, la fortezza di Bonassola non fu mai al centro di fatti d'arma rilevanti e fu adibita per lungo tempo a residenza signorile. 

Nella zona a mare del borgo, la Parrocchiale di S. Caterina, risalente al 1670 presenta un interno ricco di decorazioni in stile barocco e mistici ex voto di stampo marinaro. 

Due pregevoli organi, un positivo del XVIII secolo ed un Lingiardi del 1854, sublimano le preziose tele seicentesche di Bernardo Strozzi, G.B. Carlone e del maestro Antonio Discovolo, che soggiornò a Bonassola nei primi lustri del 1900.

Il centro è oggi una frequentata località balneare, ma allo stesso tempo è luogo di villeggiatura particolare, quasi esclusivo, con le eleganti ville a mezza costa.

 

 

Ufficio Turistico:

Pro Loco Bonassola
Via F.lli Rezzano,
Tel. 0187 81 35 00
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.