Villanova stemma

 

VILLANOVA d'ALBENGA

Borgo Medioevale

 

 

Il medioevale borgo murato fu fondato nel 1225 tra i torrenti Arroscia e Lerrone, quale fortificazione del Comune di Albenga contro i dilaganti feudi dei Laigueglia e Clavesana.

Il frequentato centro di villeggiatura estiva, famoso per i suoi pescheti, conserva in parte l’antica cinta muraria merlata con dieci torri e due porte. Questa non comune struttura urbanistica, tipicamente medioevale, è stata purtroppo colpita dai devastanti effetti della guerra, ma è stata restaurata senza compromettere il notevole valore storico monumentale della cittadina.

Degna di essere citata è la romantica Chiesa Parrocchiale di S. Stefano (XII secolo) con un interessante campanile duecentesco ben conservato. Poco fuori dell’abitato, sulla strada per Garlenda, s’incontra l’armoniosa Chiesa di S. Maria della Rotonda, uno dei pochi esempi di edificio rinascimentale con pianta centrale. Al centro del paese si trova un antico e pittoresco Pozzo medioevale, caratteristico per le catene ed i boccali in rame. Fino agli anni '30 ha fornito l'acqua potabile a tutti gli abitanti ed è diventato il simbolo di Villanova.

Numerose sono inoltre le quadrate torri ed i resti delle antiche mura, che, testimoniano il passato storico del borgo.

Piacevoli escursioni in mezzo al verde sono possibili nelle Valli Lerrone ed Arroscia.  Importante il locale aeroporto turistico e commerciale; mentre il vicino Golf Club Garlenda ed il rinomato ippodromo costituiscono un’importante richiamo turistico.

 

Come ci si arriva: Autostrada A10 Genova Ventimiglia si esce ad Albenga ed in pochi minuti si raggiunge il caratteristico centro storico.