Valbrevenna entroterra ligure

 

Valbrevenna stemma

 

VALBREVENNA

Lungo il fiume omonimo la patria delle castagne

 
 
 

Uscendo al casello di Busalla (Autostrada A 7 Genova-Milano), e proseguendo in direzione Casella, si raggiunge il bivio per la Valbrevenna, in località Avosso.

All'imbocco della grande piana casellese, il torrente Brevenna confluisce nello Scrivia dopo un lungo percorso che parte dalle sorgenti presso il Monte Antola, attraversa la suggestiva cornice della Val Pentemina ed individua così l'ampio bacino della Valbrevenna.

Molte sono le frazioni che formano il territorio comunale, unite storicamente e legate da una profonda cultura rurale. Nel corso dei secoli la valle non occupò un posto di gran rilievo, se non per la sua posizione che permetteva facilmente di raggiungere la bassa padana.

I piccoli borghi che occupavano la valle furono comunque feudi degli Spinola e dei Fieschi che vi edificarono strategici castelli. Le comunità agricolo-pastorali si svilupparono così in età feudale e sono tutt'oggi visibili interi versanti collinari pazientemente terrazzati.

Molti erano i mulini che producevano apprezzatissime farine di castagne, fave e piselli: alcuni di essi purtroppo inefficienti, restano solitari ad accrescere un fascino incantevole di un paesaggio di campagna che già tanto seduce.

Questo paesaggio rurale, fortunatamente poco deturpato dalla civiltà d'oggi, offre dei quadri stupendi in cui sembra che il tempo si sia fermato: testimonianza caratteristica è il borgo di Senarega, storicamente il principale della valle. Posto ai piedi di un massiccio Castellotto, appare ai nostri giorni nel suo aspetto medioevale, nascosto fra i monti con tante piccole case collegate da muri comuni; presso l'antico Ponte sorge la Chiesa vecchia e, poco più in alto, la Chiesa barocca dell'Assunta domina il nucleo.

Dopo il Molino Vecchio, proseguendo per una stretta stradina, si arriva al Santuario di N.S. dell'Acqua, risalente al 1534.

Pregevole è la ristrutturata Cappelletta del Borgo di Mareta. Ricco il patrimonio artistico delle piccole Chiesette ed interessante il Museo della Civiltà Contadina di Senarega.

Affascinanti i piccoli paesi sparsi, coronati da un panorama naturale di eccelsa magnificenza, che tra itinerari alpestri, accoglienti e suggestivi, offrono infinite possibilità di apprezzare i prodotti tipici locali della vera campagna genovese.

 

LUOGHI ED EVENTI DI INTERESSE:

 

Castello di Senarega Valbrevenna

 

 

Il Castello di Senarega, custodia di un antico centro economico.