Montoggio entroterra liguria

 

Montoggio Stemma

 

MONTOGGIO

Meta per le tradizioni gastronomiche

 

 

Dove la valle dello Scrivia, dopo essere stata rinchiusa tra pascoli e pendii rocciosi, si allarga, sorge Montoggio.

Come gran parte dei comuni di questa zona della Liguria è composto da moltissime frazioni sparse sulle due rive del torrente in un bacino agricolo coltivato prevalentemente ad alberi da frutta.

È dominato dal monte Bano (m. 1035) i cui pendii sono ricoperti da folti boschi.

Il paesaggio incontaminato ed il fresco clima estivo ne fanno un luogo privilegiato per la villeggiatura e meta per i fine settimana in forza anche delle tradizioni gastronomiche che vi vengono mantenute e coltivate.

In una delle sue frazioni, Pratolongo, si ritiene sia nato Balilla assurto a simbolo della rivolta popolare contro la prepotenza delle truppe austriache.

Montoggio costituisce anche la base ideale per molte escursioni le cui mete possono essere: il lago serbatoio di Val Noce; i ruderi del Castello nel quale si rifugiò Girolamo Fieschi stretto d’assedio dai Genovesi guidati da Agostino Spinola.

L’ascensione al Monte Antola (m. 1598) attraverso un suggestivo percorso dal passo della Banca toccando gli insediamenti di Piani, Crosi, Carsi per proseguire per la Costa della Gallina sino alla vetta.

L'ascensione al Monte Candelozzo (m. 1036), passando per Campoveneroso, dalla cui vetta si può ammirare un ampio panorama che comprende le valli del Bisagno, di Fontanabuona, dello Scrivia ed il massiccio dell’Antola.

 

LUOGHI ED EVENTI DI INTERESSE:

 

Museo storico delle tre fontane

 

 

Museo Storico delle Tre Fontane, un museo che fa rivivere una vecchia osteria.

 

 

 

 
 

Ponte Bromia Montoggio

 

 

Il Ponte Bromia, un antico Ponte Medioevale.

 

 

 

 

 

Il Castello di Montoggio

 

 

Il Castello di Montoggio, scenario della Congiura dei Fieschi.

 

 

 

 

 

Cappella di San Rocco Montoggio

 

 

La Cappella di San Rocco, eretta contro la peste.