Serra Riccò entroterra liguria

 

Serra Riccò stemma

 

SERRA RICCO'

Sopra le colline di Genova un luogo incantevole

 
 
 

La distribuzione degli insediamenti urbani che costituiscono il Comune di Serra Riccò rispecchia l’articolazione originaria delle infrastrutture viarie corrispondenti, in linea di massima, al crinale di S. Cipriano e alla di fondovalle.

Si tratta di un assetto urbano al quale si affiancano numerose componenti rurali, tuttora attive, e che, nel fondovalle, a partire dal secondo dopoguerra, è costantemente in crescita.

A questo sviluppo hanno contribuito gli insediamenti di importanti iniziative industriali lungo il Secca e sino a Pedemonte ove è localizzata la sede comunale.

Queste due importanti componenti produttive, l’agricola e l’industriale, hanno influito sulla dinamica demografica del territorio in costante sviluppo dal secolo scorso.

Il sistema della viabilità ha subito uno spostamento con una diminuzione dell’interesse per quella di crinale.

Ciò ha avuto come conseguenza il diradarsi degli insediamenti attorno alle due più antiche pievi che risultano ancora oggi circondate da un paesaggio rurale sostanzialmente immutato rispetto ai secoli precedenti.

Il più antico centro di Pedemonte, facente parte della struttura insediativi arcaica della vallata, si trova nei dintorni della chiesa parrocchiale di S. Maria di Valleregia e, sempre nel fondovalle, prima di Pedemonte, di notevole interesse è la Villa Negrotto Cambiaso, della seconda metà del secolo XVII, con il suo giardino nella zona pianeggiante del Secca.

Una della principali localizzazioni religiose dell’intera vallata è la chiesa di Serra Riccò, dedicata ai santi Cornelio e Cipriano, le cui origini risalgono al IX secolo ampliata e ristrutturata più volte sino ad assumere, nel 1600, l’attuale forma barocca.