Cicagna

 

Cicagna stemma

 

CICAGNA

Il Paese sull'antica strada del sale e del grano

Cicagna è attualmente una accogliente località di villeggiatura situata sulle due rive del torrente Lavagna, unite tra di loro dall’ antico ponte Fieschi e dal ponte della Vittoria.

La sua storia inizia con la formazione delle Pievi battesimali sorte sui pagi o centri principali intorno al XII sec. Tra le ventotto Pievi che formavano la Diocesi Genovese, c’era la pieve di Cicagna, la piccola capitale della Val Fontanabuona, detta anticamente Plocania, Plicania e ancora Chicaglia,per poi finire a Cicagna. E' in questo periodo che il paese assume una sua precisa fisionomia, favorito dalla zona pianeggiante e dal flusso commerciale che dalla costa penetrava verso la Pianura Padana: la famosa strada del sale e del grano.

L’industria del forno e del pane fu per molti anni una delle principali fonti di lucro per le famiglie cicagnine unitamente a quella, già importantissima nel XII secolo, della tessitura e filatura di lino, cotone e seta che, portati dalla costa, specialmente da Genova e da Chiavari, venivano filati dalle donne fontanine. Grande importanza ha sempre avuto anche l’agricoltura che rappresentò per molti l'unico fonte di sopravvivenza. Bastava però un anno di "fallanza" specialmente nei raccolti delle castagne, e la gente si trovava allo stato quasi di mendicità. Famosa la carestia del 1817, che a Cicagna venne in seguito ricordato come "l'anno delle lenticchie" in quanto la gente mangiava l'erba come gli animali. Altra grande carestia è quella del 1847, data particolarmente importante in quanto segna l'inizio dell'emigrazione dai paesi verso le Americhe in particolare verso la California, dove alla fine del 1848 scoppia la famosa febbre dell'oro.

Altra attività di vitale importanza è l'estrazione e la lavorazione dell'ardesia. A Cicagna esistono molte cave e laboratori artigianali ed industriali che ne curano l'estrazione, la lavorazione e l'esportazione in tutto il mondo. Per quanto riguarda il patrimonio artistico dobbiamo ricordare gli affreschi esterni ed interni che caratterizzano la quasi totalità del centro storico del paese. Di particolare importanza all'interno della "Casa Cavagnari", oggi sede della Comunità Montana Fontanabuona edificio risalente all’800, con l'annesso parco, destinato oggi a parco-giochi per i bambini. Cicagna può vantare la Biblioteca Civica "R. Leveroni'' (unica della vallata)con l'annessa fototeca. Caratteristiche la sagra delle castagne ad ottobre e la festa della Madonna dei Miracoli il 15-16-17 settembre.

 

LUOGHI ED EVENTI DI INTERESSE:

 

Cicagna centro espositivo Chiapparino

 

 

Centro espositivo Chiapparino, antico opificio.

 

 

 

 

 

 

Cicagna fonderia lavorazione campane 

 

Fonderia Picasso, campane dal 1600.