Carro panorma

Carro logo stemma Val di Vara

 

CARRO

Grazioso comune dell’Appennino
 
 
 

Carro è un grazioso comune dell’Appennino Ligure e con le sue frazioni frazioni de Castello e Ziona è oggi centro rinomato di villeggiatura estiva. 

Fu del Medioevo, possedimento degli Estensi e successivamente ceduto ai Da Passano. Divenne un Comune autonomo nel 1229 sotto la protezione della Repubblica di Genova. 

Molta della popolazione locale è ancora dedita all’agricoltura, ma numerose sono le persone che hanno dovuto scegliere altri tipi di occupazione nei centri costieri, affrontando così il quotidiano problema del pendolarismo. 

Continuando ad esplorare la Val di Vara si incontrano poi i paesi di Carrodano che, formata da più frazioni, mantiene quasi intatte le caratteristiche di borgo rurale a struttura lineare, Brugnato, centro agricolo recentemente in via di sviluppo industriale e Borghetto di Vara accogliente località in parte distrutta da un bombardamento del ’45. 

Il vivace paese di Carro, pur non essendo stato sottoposto a radicali mutamenti è stato ristrutturato, nella sua parte bassa, senza alcuna attenzione e rispetto nel mantenere forme e linee originarie. 

Il centro conserva l’antica casa natale della famiglia di Nicolò Paganini ed i luoghi che videro nascere e crescere il beato Antonio Gianelli, il “Figlio della preghiera”. Interessante è a Carro la Chiesa, col suo elegante interno contenente un pregiato dipinto e nella sua frazione Castello l’altra, semplice ma mistica, Chiesa di S. Giorgio . 

A Carrodano importante è il Santuario della Madonna di Roverano, edificato ne ‘500e modificato in epoca barocca. Altra attrattiva è il Lago artificiale di Mattarana. A Borghetto di Vara sorgono i resti dell’antica Parrocchiale la cui testimonianza è rappresentata dal pregevole campanile in stile barocco. 

In Brugnato è visibile la nobile Cattedrale di S. Pietro(XI sec) nata quale abbazia benedettina, centro di raccolta di pellegrini e viandanti.