Beverino panorama Val di Vara

Beverino-stemma

 

BEVERINO

Ricco patrimonio culturale e naturale
 
 
 

Al centro della verde Val di Vara un insieme di Comuni dà vita ad un vibrante territorio che tra l’antico ed il moderno offre un ricco ricco patrimonio culturale e naturale. 

Memola è una piccola verde frazione del comune di Beverino nella bassa e media Val di Vara, legata storicamente alle vicissitudini dei vicini centri di Pignone e Riccò del Golfo. 

Attraverso strade ornate da una stupenda vegetazione si raggiunge poi Pignone, che, di antichissime origini pre-romane, rivestì il ruolo di centro stradale romano e fu poi, nel Medioevo, possedimento dei Malaspina e dei Fieschi. 

Dopo essere stato subordinato definitivamente a Genova nel 1276 divenne podesteria. Esso mantiene praticamente intatta la sua struttura originaria e le ristrutturazioni sono state eseguite mantenendo l’armonia delle forme primitive. 

Il profumo che avvolge il paese è quello delle cose artigianali e delle sane tradizioni. Beverino è un insieme di frazioni, tra cui Memola, con sede comunale a Padivarma. A Riccò del Golfo restano in località Ponzò le mura del Castello medioevale e la Cappella di S. Bartolomeo. 

Interessante è pure la Chiesa Parrocchiale di S. Croce, rifacimento barocco di una preesistente fabbrica. Visibili inoltre nei dintorni notevoli esempi di architettura rustica quali logge e portici . A Pignone si trova invece la Chiesa Parrocchiale dell’Assunta ( sec. XIV) rifatta in stile gotico ed allargata nel ‘700. 

Pittoreschi i tre ponti a schiena d’asino sul Torrente omonimo . in frazione Corvara sono visibili le rovine del Castello, la porta d’accesso al villaggio e la mistica Chiesa di S. Michele (XIV sec). Di rilevante interesse è l’antico e funzionante mulino dei Rossi a Memola. 

Questa incantata località di campagna gode di un intenso patrimonio culturale tra distesi campi seminati, ricchi boschi e chiare acque correnti, in un involucro prezioso di aria pura e profumata.